Meteomag.it
Meteo-Appassionati con gli occhi puntati al cielo ma con i piedi per terra

Previsioni: Settimana soleggiata fresca con alcune nevicate

0 157

METEO prossima settimana: più fresco, molta neve sulle Alpi, vento, sole, rapide Perturbazioni fredde

«Settimana soleggiata fresca con alcune nevicate»

Correnti prevalenti da Nord Ovest porteranno verso l’Italia una serie di Irruzioni Artiche il cui maggior effetto però si avrà oltre i nostri confini.

Non mancheranno occasioni per alcune nevicate ma, il grosso del maltempo dovrebbe interessare le sole Alpi e solo temporaneamente gli Appennini.

Forse, tra Giovedì e Venerdì qualche nevicata potrebbe giungere fino a bassa quota qua e là ma, la protezione offerta dalla barriera alpina potrebbe impedire l’estendersi delle nevicate in molte zone d’Italia.

Sarà una settimana all’insegna della Variabilità, progressivamente più fresca ma ancora ben soleggiata.

Di seguito tutti i dettagli

Possibile evoluzione fino a metà mese

Nel corso dei prossimi giorni sul nostro continente si potrebbe realizzare il primo Riscaldamento Stratosferico (Strat Warming) di stagione.

Molto in anticipo rispetto allo scorso anno, questo riscaldamento potrebbe favorire la formazione di un Anticiclone in area Scandinava.

Sull’Europa Centro-Orientale si isolerebbe così una vastissima Depressione Artica il cui fulcro dovrebbe risultare posizionato sull’Ucraina, con influenze dirette anche sull’Italia.

Tra Giovedì 13 e Venerdì 14 Dicembre un Ciclone secondario potrebbe formarsi attorno alle Baleari, forse sulla Francia Meridionale o sulla Francia Settentrionale.

Per ora non c’è alcuna certezza sulla formazione di questa Depressione la cui collocazione influenzerà in maniera diretta il tempo sull’Italia.

Situazione attuale

Sull’Europa dominano due importanti circolazioni atmosferiche diametralmente contrapposte.

Ad Ovest tra Africa Nord Occidentale e Francia Orientale domina un Anticiclone mite a matrice Africana che tenta ancora di estendere la sua influenza verso l’Italia Occidentale.

Tale Anticiclone è destinato ad indebolirsi sin da Martedì fino a quasi scomparire sotto la spinta di masse d’aria fredda in seno al Vortice Polare.

Più ad Est il Vortice Polare si allunga dalla Penisola Scandinava fin sull’Egeo con una gelida Saccatura Artica che per ora ci sfiora soltanto.

Questa Saccatura tra Martedì e Mercoledì, tenderà a subire una rapida trasformazione.

Un mite Anticiclone dalla Francia-Gran Bretagna migrerà verso la Scandinavia isolandosi e tentando di chiudere la strada al Vortice Polare Europeo.

Se tale Ciclone si formerà infatti sull’Europa Sud Occidentale, avremo occasioni per un marcato peggioramento con anche nevicate a bassa quota su parte d’Italia.

Se viceversa si formerà sulla Francia Settentrionale allora l’influenza potrebbe risultare più blanda con minori occasioni per nevicate.

C’è però anche da tenere presente che un forte richiamo Ostro-Sciroccale potrebbe inoltre far innalzare rapidamente la quota neve che non dovrebbe scendere sotto le quote collinari al Nord e rimanere in alta montagna al Centro-Sud

Da più parti sul web si può leggere in questi giorni di imminenti nevicate fino al piano sull’Italia.

A guardare però i due più importanti Modelli Matematici di riferimento, l’Americano GFS e l’Europeo ECMWF di imminenti nevicate non se ne vedono se non sulle Alpi di confine.

Forse tra Giovedì e Sabato qualche possibilità in più ma, come detto, tutto è legato alla formazione o meno di una Depressione sul Sud Europa.

Possibile previsione per la settimana 

«Previsioni: Settimana soleggiata fresca con alcune nevicate»

Domenica 9 Dicembre

VARIABILE – prevalenza di sole su quasi tutta le penisola con forti nevicate nella zona del Monte Bianco, sulle Alpi Occidentali e meno su quelle Centro-Orientali con quota neve compresa tra i 700 ed i 1200 mt da Ovest verso Est.

Sul resto d’Italia prevalenza di sole con venti tesi da Nord Ovest soprattutto sul Tirreno e mari di Sardegna-Sicilia.

Variabile nelle zone interne Appenniniche con possibili rovesci ed alcune spruzzate di neve oltre i 1500/2500 mt.

Più probabilità di piogge sulla Calabria, soprattutto Tirrenica e nevicate in abbassamento fin verso i 1500 mt.

Nottetempo qualche nevicata potrebbe sfondare il muro alpino in Val d’Aosta e Piemonte giungendo fin nelle vallate.

Lunedì 10 Dicembre

Ancora VARIABILE ma PIÙ SOLEGGIATO.

Residue nevicate sulle Alpi di confine con forti raffiche di vento da Nord-Nord Ovest e qualche fiocco di neve ventata fin nei fondovalle interni.

Sul resto d’Italia soleggiato-ventoso, soprattutto sulla Sardegna dove soffia forte il Maestrale.

Residue nubi e rovesci tra Puglia-Basilicata-Calabria e Sicilia con neve oltre i 1000/1200 mt ma con precipitazioni ovunque in rapido esaurimento per forti venti da Nord Ovest che spazzan via le nubi.

Martedì 11 Dicembre

SOLEGGIATO o al più VARIABILE

Splende il sole e soffia teso il vento su gran parte d’Italia.

Qualche residua fiocchettata sui monti di confine dell’Alto Adige e sporadica sull’Appennino Meridionale oltre i 1000/800 mt.

In genere però prevale il sereno con nubi di passaggio nelle zone interne di Sardegna, Sicilia, Calabria e Puglia.

Mercoledì 12 Dicembre

LEGGERO PEGGIORAMENTO

Non c’è ancora alcuna certezza sul peggioramento di metà settimana.

I modelli matematici brancolano nel buio e l’affidabilità previsionale risulta bassissima.

In linea teorica oggi dovrebbe peggiorare sui settori Tirrenici dalla Liguria alla Sicilia con nubi in aumento anche sulla Sardegna.

Nubi minacciose sospinte da venti da Ovest o Sud Ovest con mareggiate lungo le coste della Sardegna poi anche tra Toscana e Lazio.

Piogge in arrivo su Toscana-Umbria-Lazio con nevicate a quote alto collinari su alta Toscana e di media montagna tra Lazio ed Umbria, oltre i 1200/1500 al Sud.

Entro sera peggiora dalla Toscana alla Puglia con variabilità in Sardegna e Sicilia ma con piogge, rovesci e nevicate in montagna altrove.

Ancora venti spessi tesi al Sud e su tutto il Tirreno.

Al Nord prevale il sole, leggero peggioramento mattutino ma con nubi e scarse probabilità di piogge poi rasserena ovunque.

Giovedì 13 Dicembre

ANCORA VARIABILE, LEGGERO PEGGIORAMENTO DA OVEST

Il tempo di oggi dovrebbe rimanere all’insegna della variabilità con più sole al mattino poi con aumento delle nubi a partire dal Piemonte e Liguria.

Entro il pomeriggio potrebbe peggiorare anche sull’Appennino con rovesci di pioggia soprattutto in Adriatico e con nevicate a quote collinari sul Piemonte e Liguria.

Forse, venti tesi e freddi da Est potrebbero portare la neve anche al piano in Piemonte e fino in collina tra Marche ed Abruzzo.

Peggiora maggiormente in Sardegna ma qua con venti umidi Meridionali la quota neve dovrebbe risalire rapidamente fin verso i 1800 mt dai 1200/1500 mt iniziali.

Possibili forti piogge sulla Corsica e Sardegna Settentrionale.

Entro sera potrebbe peggiorare su Lombardia, Emilia Romagna e Centro Italia con neve a quote collinari a Nord e oltre i 1000/1200 tra Lazio ed Abruzzo dove arrivano venti meno freddi Meridionali.

Le previste nevicate sono legate alla formazione di una Depressione attorno alla Francia Meridionale o Baleari.



Venerdì 14 Dicembre

PEGGIORA AL NORD CON NEVE AL PIANO (?)

Per ora i modelli matematici sembrano indicare un possibile peggioramento nella giornata di Venerdì, più probabile però al Nord Est rispetto al resto del Nord.

Nevicate fino al piano si potrebbero avere dal Piemonte al Veneto ma con neve leggera in Piemonte poi dal pomeriggio più copiosa tra Lombardia, Emilia Romagna e Veneto Occidentale.

Tra pomeriggio e sera possibile forti nevicate in Emilia Romagna soprattutto in aree Appenniniche e sulle zone Orientali della regione fin sul basso Veneto.

Migliora al Nord Ovest con anche schiarite tra le nubi di passaggio ed i freddi venti da Nord Est.

Peggiora nel pomeriggio sul Cento Italia con neve a 800/1000 mt in alta Toscana e oltre i 1500/1800 mt andando verso Sud.

Il peggioramento non dovrebbe scendere oltre il Lazio, temporaneamente sulla Sardegna poi in serata su tutto il Centro-Sud con possibili zone senza precipitazioni al Sud.

Sabato 15 Dicembre

VENTI DA NORD OVEST PORTANO SCHIARITE E ROVESCI NEVOSI SULL’APPENNINO

Soffiano tesi i venti da Nord Ovest su tutta Italia con ampie schiarite favoniche in arrivo al Nord Ovest dove splende il sole con nubi di passaggio al Nord Est.

Sul Centro Italia schiarisce sul Tirreno ma permangono nubi e nevicate fino a bassa quota tra Marche ed Abruzzo, forse anche in Romagna con neve fin sulle spiagge dalla riviera romagnola al Conero.

Peggiora al Sud con piogge diffuse anche se intermittenti e ventate con temporali in arrivo in Campania, Puglia, Calabria e localmente Sicilia Occidentale.

Nevicate al Sud si avranno oltre i 1500/1800 mt.

Forte Maestrale in Sardegna con ampie schiarite e peggioramento serale-notturno sulla Calabria con anche locali temporali-nubifragi tra Piana di Lamezia e di Gioia Tauro.

Qua la quota neve dovrebbe scendere fin verso i 1200/1000 mt.

EVOLUZIONE A SEGUIRE

Molto incerta l’evoluzione, tendendo conto che è già molto incerta anche la sola previsione per tutta la settimana

«Previsioni: Settimana soleggiata fresca con alcune nevicate»
di Angelo Giovinazzo@Meteomag.it

Articolo precedente:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: