Meteomag.it
Meteo-Appassionati con gli occhi puntati al cielo ma con i piedi per terra

9 Agosto – Previsioni fino a Ferragosto ed oltre

Ultimi giorni di caldo Africano in Italia. Dall'Oceano progressivi arrivi di aria meno calda

0 285

Caldo Africano quasi al capolinea. All’orizzonte il ritorno dell’Atlantico con le Perturbazioni ed aria più fresca

Tra il 10/12 primo cenno di cambiamento. Dopo Ferragosto prime importanti Perturbazioni temporalesche

9 AGOSTO – PREVISIONI METEO FINO A FERRAGOSTO E OLTRE

PREVISIONI AGOSTO

L’estate potrebbe iniziare a declinare progressivamente con il ritorno dell’Atlantico e le sue fresche Perturbazioni. Fine dell’Estate?


9 AGOSTO 2018 – Ipotesi di un mese di Agosto spesso temporalesco e progressivamente sempre più freddo. Cosa dicono esattamente i modelli matematici a scala globale?


GLI EFFETTI DEL CLIMA TROPICALE SULL’ITALIA

Sono in molti a non poter più sopportare questo clima effettivamente di tipo Tropicale.

Temperature massime diurne diffusamente oltre i 30°C con punte massime che superano sovente i 35°C, avvicinandosi anche ai 40°C, e nottate senza refrigerio con temperature costantemente oltre i 20°C.

In questo clima tropicalizzato anche i temporali assumono i tipici caratteri delle piogge tropicali.

Episodi temporaleschi localizzati.

Qua piove, anzi diluvia, là piove molto poco o nulla affatto.

I TEMPORALI IN CONTESTO TROPICALE-AFRICANO

Effetti questi della locale orografia ma anche e soprattutto della concentrazione dei fenomeni entro piccoli ma insidiosi cumuli temporaleschi che, crescono a dismisura fino ad assumere carattere di Supercella.

L’aria fresca-umida-instabile fa davvero molta fatica a farsi strada in un contesto diffusamente caldo oltre la norma.

Capita persino frequentemente che le nubi temporalesche arrivino, si compattino, generino lampi a profusione, ma che non piova.

Il tenore di umidità della cella temporalesca, spesso non è così elevato da riuscire a contrastare il caldo torrido, perciò molto secco dell’aria Africana.

Temporali “secchi”, senza precipitazioni, non sono così affatto anomali o atipici.

Le gocce di pioggia nel cadere vanno in evanescenza, evaporano, oppure rimangono in sospensione in aria, sospinte dalle forti raffiche di vento che precedono i temporali.

QUANTO DURERÀ ANCORA IL CALDO AFRICANO?
A QUANDO LA SVOLTA?

Ormai il caldo africano ha le ore contate sul Nord Ovest italiano, poi sul resto delle Alpi e più in generale sul Nord Italia, sarà poi la volta anche del resto d’Italia.

Tutto avverrà però progressivamente, senza fretta e senza grandi scossoni.

A far arretrare l’Anticiclone Africano e la sua aria Tropicale, saranno le vere Perturbazioni Atlantiche che, redivive, torneranno ad attraversa l’Europa dopo un lunghissimo periodo di assenza dalla scene meteorologiche continentali.

Tra oggi e domani il primo affondo Atlantico fin sul Nord Italia

Una prima Perturbazione aprirà la strada a masse d’aria più “normale” e più consona alle nostre latitudini.

L’estate non cesserà di punto in bianco, come alcuni titoloni ad effetto sul web, potrebbero far credere.

Il cedimento dell’Anticiclone Africano sarà lento e progressivo.

Non illudiamoci però, perché l’Anticiclone Africano non rimarrà inattivo e non arretrerà così facilmente.

Tra Centro e Sud Italia ci saranno ancora occasioni per ulteriori roventi giornate torride.

Le proiezioni dei modelli matematici non sono così drastiche.

L’arrivo di masse d’aria più fresca-umida-Oceanica sarà progressivo

Tra Domenica 12 e Lunedì 13 Agosto una vera Perturbazione potrebbe finalmente attraversare l’Italia da Nord a Sud.

Tra il 13 ed il 14 non vi sarà più traccia dell’Anticiclone Africano sull’Europa.

Anche la Penisola Iberica sarà finalmente completamente sgombra dalle masse calde Africane.

Si rafforzerà l’Anticiclone delle Azzorre e la sua elevazione a Nord delle Azzorre fin verso la Gran Bretagna, consentirà alle Perturbazioni Nord Atlantiche di affondare verso il Mediterraneo.

Tra il 14 ed il 15 di Agosto secondo il modello Europeo ECMWF l’intera penisola italiana sarebbe coinvolta entro una Saccatura Nord Atlantica fresca ed instabile.

Temporali frequenti, spesso anche molto forti con vento, grandinate e locali nubifragi, potrebbero essere all’ordine del giorno.

Diminuiranno sensibilmente le temperature e, anche in caso di pause soleggiate al Nord le temperature massime non dovrebbero andare oltre i +25°C in collina e oltre i +27/28°C al piano.

Stesso quadro anche nelle aree interne del Centro Sud con cenno di caldo solo in prossimità dei litorali.

Lo scetticismo del Modello Americano GFS

In verità, sembrerebbe che le proiezioni della voce fuori dal coro del modello Americano GFS non siano prese molto in considerazione.

Ovunque ci si giri sul web appaiono titoloni che parlano di una “rottura dell’estate” di un “break” di una sorta di fine temporanea dell’estate.

A guardare le proiezioni del modello matematico Americano GFS (ultimamente da molti un po’ snobbato), tra il 16 ed il 17 Agosto l’Anticiclone Azzorriano potrebbe tentare un affondo sul continente Europeo.

Potrebbe generarsi una temporanea Cella Anticiclonica tra Polonia-Baltico-Russia ed il caldo respiro Tropicale dell’Azzorriano potrebbe coinvolgere nuovamente il Nord Italia con instabilità relegata sul nostro estremo Sud.

In ritardo rispetto alle proiezioni di GFS, anche il modello Europeo ECMWF sembrerebbe ipotizzare qualcosa di molto simile, anzi, secondo queste ultime proiezioni potrebbe non essere l’Anticiclone Azzorriano ma del tutto l’Africano a riportare caldo e sole.

Dopo il 19 di Agosto cenno di Africano verso la Spagna Orientale, Tirreno-Sardegna e Liguria.

Una campana Anticiclonica Africana in grado di riportare il caldo fin sulle Alpi Occidentali mentre più ad Oriente continuerebbero gli sbuffi freschi temporaleschi.

ESTATE TIRA-E-MOLLA DOPO METÀ MESE?

Sembrerebbe proprio di sì.

Più che una rottura dell’estate bisognerebbe parlare di effetto tira-e-molla con ulteriori avanzate del caldo Africano e relativi rapidi arretramenti per l’avanzata di masse d’aria meno calda ed instabile Nord Atlantica.

Un po’ io ed un po’ te per non far torto a nessuno.

In questo contesto di tentativi di arretramento dell’estate e di avanzata dell’autunno, si insinuano perfettamente le proiezioni del NOAA, il maggior centro di previsioni a scala globale americano.

QUANTO PIOVERÀ AD AGOSTO? E QUANTO NEL TRIMESTRE AGOSTO-SETTEMBRE-OTTOBRE?

9 agosto, anomalie pluviometriche noaa
Le anomalie pluviomentriche NOAA previste per il mese di Agosto in Europa

Come si può notare dalla mappa di sopra, a cura del NOAA, il Modello NWS/NCEP/CPC prevede per il mese di Agosto marcate anomalie pluviometriche in Europa.

Pesanti anomalie pluviometriche negative sull’Europa Centrale, ma soprattutto Orientale con i colori dal rosso al bruno.

Diffuse anomalie pluviometriche positive sulle coste del Mediterraneo Centro-Occidentale, e sulle coste della Norvegia con i colori dal verde al blu.

Qua, dove i colori sono blu, sono previste piogge superiori alla media del periodo.

In Italia dunque potrebbe piovere frequentemente sul Piemonte e Liguria, sulla Toscana-Lazio e Campania ma in generale su tutte le aree Occidentali evidentemente esposte a venti umidi di Libeccio che porterebbero piogge anche sul Sud della Francia.

LE ANOMALIE PLUVIOMETRICHE DI AGOSTO-SETTEMBRE-OTTOBRE

9 Agosto, anomalie pluviometriche NOAA
Le anomalie pluviometriche NOAA, previste in Europa nel trimestre Agosto, Settembre, Ottobre

Non mancheranno di certo le piogge in Italia durante il trimestre di transizione tra l’estate e l’autunno.

Secondo il NOAA potranno esserci anomalie pluviometriche diffuse in Italia, tanto al Nord, quanto al Centro-Sud.

Anomali positive con surplus pluviometrici sui settori Occidentali, meno su quelli Orientali.

In pratica potrebbe piovere un po’ più del normale su gran parte d’Italia da qua ad Ottobre.

9 AGOSTO – PREVISIONI DEL TEMPO A BREVE E MEDIA SCADENZA
Situazione del 9 
Agosto e previsioni fino a Ferragosto ed oltre

Giovedì 9 Agosto
Oggi forti temporali in arrivo dalla Francia verso il Nord Italia
MATTINA

Una grossa cella temporalesca, legata alla prima di una serie di Perturbazioni Oceaniche, si appresta a raggiungere il Nord Italia.

In questa prima fase, lo sfondamento del muro Anticiclonico Africano non sarà però efficace.

Oggi i temporali saranno furiosi sulla Savoia, e più in generale tra Francia Orientale e Svizzera ma le Alpi attenueranno l’arrivo dei temporali deviandoli verso Nord.

Ciò non toglie che una parte del maltempo possa attraversare anche il Nord Ovest italiano.

Fino al pomeriggio solo nubi, per lo più basse, sul Piemonte-Valle d’Aosta e parzialmente in Liguria-Lombardia.

La Perturbazione Oceanica avanza perdendo forza e vigore sospinta da venti in quota di Libeccio da Sud Ovest.

Il groppo temporalesco che in mattinata ha attraversato l’alta Lombardia si esaurisce avanzando verso il Trentino Alto Adige.

Nubi marittime interessano il basso Tirreno e lo Jonio ma anche il Salento.

POMERIGGIO-SERA

Qualche doccia si potrebbe verificare nelle zone interne della Calabria e Sicilia, forse anche tra Puglia-Basilicata-Campania fin sul Frosinate ma si tratterà di brevi rovesci localizzati.

Al Nord andrà peggiorando.

Entro le 14/15 i primi rovesci sulle Alpi Occidentali.

Temporali avanzeranno verso il piano, dai monti da Ovest verso Est, ma tendendo a risalire sempre verso Nord Est sospinti da venti in quota di Libeccio.

Molto sporadici i rovesci sulle Alpi Centro-Orientali

I temporali dopo le 15/16 o al più tardi dopo le 17 sul Piemonte e Lombardia del Pavese e Valtellina.

Un reale peggioramento dopo le 18 circa su tutto il Piemonte e Valle d’Aosta con i primi temporali che avanzano sulla Liguria e Lombardia prealpina.

Il grosso dei temporali dovrebbe però concentrarsi tra alto Piemonte e Varesotto-Lario-Brianza.

Naturalmente grandi temporali in Svizzera, ivi incluso il Canton Ticino.

Poco o nulla pioverà a Sud del Po in Piemonte e frequenti temporali interesseranno anche la Valle d’Aosta.

Entro mezzanotte il grosso dei temporali dovrebbe aver lasciato il Piemonte Occidentale insistendo solo su quello Orientale ed alta Lombardia.

In nottata qualche nucleo temporalesco potrebbe formarsi a Sud del Po in Piemonte ma soprattutto tra Appennino Ligure e Liguria di Levante-Emilia appenninica.

Nubi residue sul Nord Ovest in nottata ma con scarse probabilità di piogge-rovesci se non ad Est sull’alta Lombardia e forse Alto Adige.

Venerdì 10 Agosto
Temporali di prima mattina sulla Liguria poi migliora. Instabilità in Appennino

La giornata di oggi sarà all’insegna di un nuovo miglioramento del tempo al Nord e di un blando peggioramento nelle zone appenniniche del Centro-Sud.

Di prima mattina residui temporali sulla Liguria Centro-Orientale, forse dal Savonese o al più dal Genovesato verso la Versilia, rovesci e temporali ma migliora rapidamente.

Instabilità al Nord Est con rovesci e temporali sul Trentino Alto Adige, soprattutto sui settori Est, sulle Dolomiti con fulcro del maltempo tra Cadore-Carnia poi anche Alpi Giulie.

Al Centro-Sud rovesci pomeridiani a cavallo tra Lazio-Abruzzo e tra Molise-Campania con temporali frequenti anche sul Cilento e vicina Basilicata.

Al Nord Ovest migliora nettamente ma con nubi basse pomeridiane e temperature più fresche in montagna-collina ma ritorno ai 28/29°C tra Aosta-Torino-Genova e fino a 30/32°C a Milano.

Nel resto d’Italia sole e caldo.

Fino a 33/34°C a Firenze e fino a 35°C a Bologna.

Sabato 11 Agosto
Nubi marittime sulla Liguria e Versilia, bel tempo altrove e poca instabilità

La giornata di Sabato si annuncia per lo più stabile e ben soleggiata, ancora molto calda al Centro-Sud con valori fino a 35°C a Roma.

Nubi basse marittime con forte Libeccio sulla Liguria di Levante e Versilia.

Nubi variabili sul Nord Est ma senza piogge, salvo nelle aree interne dell’Adamello-Ortles e Dolomiti-Cadore-Carnia-Giulie.

Nel pomeriggio frequenti temporali sul Friuli montano, più sporadici sui litorali.

Tra pomeriggio ed inizio sera docce possibili con anche temporali sulle zone Appenniniche del Sud, dal Molise alla Calabria, soprattutto tirrenica.

Nubi a tratti sulla Sicilia e Puglia interna.

Giornata calda ma senza eccessi al Nord ma con anche 34°C a Bologna e ancora calda nel Centro-Sud.



Domenica 12 Agosto
Nuova Perturbazione sul Nord Italia. Peggiora. Instabile al Sud

Sin dal mattino sono previsti ampi annuvolamenti avanzare sul Nord Italia.

Rovesci e temporali interessano già al mattino il Piemonte Occidentale, l’alta Lombardia ed il Canton Ticino e Valle d’Aosta Orientale.

Liguria in attesa ma qua forti temporali giungono entro il pomeriggio con forti rovesci sull’Imperiense-Savonese poi da Genova verso Pavia-Piacenza-Reggio Emilia e Spezzino-Versilia.

La Perturbazione avanza veloce perdendo forza man mano che procede verso Est.

Piogge e rovesci potranno arrivare sulle zone montane del Trentino Alto Adige e alto Veneto ma con forza sempre minore.

Nel corso del pomeriggio invece instabilità dovrebbe interessare le zone costiere adriatiche dove sbuffi d’aria instabile e meno calda da Est provocheranno diminuzioni termiche a seguito di rovesci e temporali.

Questi interesseranno le zone costiere di Marche-Abruzzo-Molise ma a tratti arriveranno fin sull’Appennino.

Al Sud rovesci nelle zone interne appenniniche di Puglia-Basilicata-Campania e Calabria.

Qualche rovescio giungerà anche sulla Sicilia Orientale.

Sardegna ancora con il solleone e 30/32°C a Cagliari. 33/34°C a Roma, 32 a Bologna, 34 ancora a Firenze ma 26/27°C tra Torino e Milano.

Lunedì 13 Agosto
Nuova debole Perturbazione in arrivo al Nord. Poca instabilità al Centro. Peggiora in serata al Nord Ovest

Una nuova Perturbazione raggiunge oggi il Nord Italia.

Al mattino i prodromi del peggioramento che sarà più franco però tra sera e notte.

Nubi diffuse su tutto il Nord Ovest e Alpi Orientali.

Al mattino residua instabilità temporalesca sul Triveneto montano, rovesci arrivano tra Piemonte e Valle d’Aosta. I primi rovesci anche sull’Appennino Tosco-Romagnolo occidentale.

Instabilità entro il pomeriggio anche su San Marino-Romagna-Marche ed Abruzzo Settentrionale. Anche sulle zone montane del Triveneto.

Venti da Nord potrebbero provocare rovesci e temporali nelle zone interne della Calabria, sopratutto in Sila.

Ma il guasto vero del tempo tra sera e notte a partire da Ovest.

Forti ed intensi temporali sulla Savoia e Svizzera Occidentale preannunciano un nuovo serio guasto del tempo con frequenti temporali tra Piemonte-Liguria-Valle d’Aosta e Lombardia-Canton Ticino.

A cavallo tra Nord Piemonte-Canton Ticino ed Insubria sono attesi di temporali maggiori.

Nel resto d’Italia l’estate prosegue imperterrita senza sosta anche se con caratteri meno tropicali.

Sono previsti 33°C a Bolzano dove regge il sole mentre piove sui vicini monti. 34°C a Bologna. 28/29 tra Torino e Milano. 33 a Firenze, 30/32 a Roma. 32 a Cagliari e Palermo.

Martedì 14 Agosto
La prima vera-consistente Perturbazione attraversa il Nord. Guasto fin sulla Toscana

Una prima vera consistente Perturbazione arriva sull’Italia preceduta da venti da Sud in rinforzo sul Tirreno dove le temperature aumentano per la vampata calda pre-frontale Africana.

Peggiora ulteriormente al Nord con diffusi rovesci e temporali che raggiungono anche Liguria e Lombardia entro fine mattinata.

Entro il pomeriggio il guasto arriva anche in Toscana con forte Scirocco sulla Liguria Centrale e di Levante.

I temporali più forti con i maggiori accumuli di pioggia tra altro Piemonte-Piemonte Orientale e Lombardia Nord Occidentale-Canton Ticino.

Il guasto però raggiunge anche il resto del Nord con possibile temporanee ombre pluviometriche sull’Emilia Romagna padana ma con nubi diffuse.

Entro sera-notte apice del maltempo tra Biellese-Valsesia-Vco ma qua forti piogge dovrebbero sostituire i temporali con neve sulle Alpi Pennine oltre i 3000 mt.

Diffusi rovesci anche forti temporaneamente, anche il alta Lombardia-Liguria fin sulle coste della Toscana.

Migliora in serata sul Nord Est ma peggiora in Toscana e Liguria e Sardegna Occidentale.

Bel tempo e sole caldo altrove in Italia con massime in ripresa dove arriva lo Scirocco.

35°C a Bari, 33 a Firenze prima del guasto del tempo serale. 32/33°C sulle altre grandi città del Centro-Sud.



9 AGOSTO | FERRAGOSTO DI MALTEMPO
PEGGIORA AL CENTRO-SUD, MIGLIORA A SERA AL NORD OVEST

Non si annuncia un buon Ferragosto in Italia.

Il tempo tende a peggiorare un po’ ovunque ma progressivamente e non prima di sera al Centro-Sud con bel tempo che regge a Sud della Campania.

Splende il solleone su Abruzzo-Molise-Puglia-Basilicata e Calabria oltre che Sicilia.

Peggiora sensibilmente dal pomeriggio sulla Sardegna con forti temporali in arrivo a partire da Ovest ed in serata possibili forti temporali sul Campidano.

Il maltempo interessa tutto il Nord ma sul Nord Ovest potrebbe avanzare un po’ di instabilità con schiarite al piano e rovesci sui monti.

Tra Cuneese e Torinese-Vercellese-Novarese potrebbe migliorare leggermente nel pomeriggio con residue piogge solo sui monti. Peggiora invece sul basso Piemonte-Lombardia poi Triveneto ma non su Est Veneto e Friuli dove regge il sole con instabilità locale mattutina.

Nel pomeriggio la Perturbazione raggiunge il Centro-Italia con diffusi temporali dalla Liguria alla Romagna-Marche-Umbria-Toscana-Corsica-Lazio poi Abruzzo ed alta Campania entro sera.

In serata-nottata il guasto a Sud del Po mentre al Nord schiarisce ovunque inclusa la Liguria mentre instabilità regge sul Cuneese-Emilia Romagna e giù fin sull’alta Campania.

Regge il sole all’estremo Sud dove i venti da Sud o Sud Ovest mantengono il caldo fino ai 35°C di Bari e 32/33 di Palermo.

EVOLUZIONE A SEGUIRE

Molta incertezza previsionale

Si parla già di una Rottura seria dell’estate con giornate sempre meno roventi e sempre più spesso instabili-temporalesche ma per ora non vi è ancora alcuna certezza in tal senso.

Di certo non è un buon segno che i due più importanti modelli matematici, l’Europeo Ecmwf e l’Americano Gfs propongano proiezioni diametralmente opposte.

Torna l’Anticilone Africano per GFS, insiste il maltempo per l’Europeo ECMWF.

Come andrà a finire lo sapremo col prossimo aggiornamento meteo.

9 AGOSTO 2018 – scritto e pubblicato da Angelo Giovinazzo@Metomag
info@meteomag.it 

Altri aggiornamenti meteo:

16 Agosto Previsioni fino al 22 Agosto ed oltre


3 Agosto – Previsioni fino al 10 Agosto e oltre

Scopri dove e quanto è piovuto a Luglio in Italia:

Pioggia Luglio 2018 – Analisi Meteo Italia


SEGUI IN DIRETTA CHE TEMPO FA SULL’ITALIA CON IL NOWCASTING:

Osserva le piogge in diretta con la nuova pagina RADAR METEOROLOGICI
Segui la distribuzione delle nuvole sull’Italia ed Europa con la pagina SATELLITI METEO/IMMAGINI SATELLITARI

Guarda che tempo fa sulle Alpi grazie alla pagina Meteo Monte Rosa con immagini webcam live, temperature e statistiche.

 

80%
Awesome
  • Design
Commenti
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: