Meteomag.it
Meteo-Appassionati con gli occhi puntati al cielo ma con i piedi per terra

5 Ottobre, previsioni fino al 12 Ottobre

0

Italia meridionale a forte rischio nubifragi, ma il maltempo ora risale la penisola. Da Domenica maltempo anche al Nord


PREVISIONI  OTTOBRE

5 OTTOBRE,  PREVISIONI FINO AL 12 OTTOBRE E SGUARDO OLTRE – Cosa ci attende durante il trimestre Ottobre, Novembre e Dicembre? Arriverà il grande freddo?

Non smette di stupirci questo insolito clima Mediterraneo.

Prima la neve sulle Alpi, poi la formazione del quasi uragano “medicane Zorbas” sull’Egeo.

Subito dopo l’ennesimo Ciclone Mediterraneo responsabile di alluvioni ed allagamenti tra Catanese e Reggino, ora i nubifragi, insistenti e violenti che stanno colpendo il nostro estremo Sud.

Ma cosa sta succedendo nel Mediterraneo?
Perché il Nord italia si ritrova sotto un tiepido, o anche caldo sole, mentre il Sud Italia soccombe sotto violenti temporali?

É colpa delle dure contrapposizioni tra masse d’aria ancora fortemente calde, e masse d’aria che tentano di riportare verso le latitudini italiche aria più fredda e più consona per il periodo.

Succede che, temporanee Saccature Artiche riescono a raggiungere l’Italia, qua vi si isolano, perché il Vortice Polare si ritira repentinamente verso Nord, incalzato dagli ancora caldissimi Anticicloni Afro-Oceanici.

I forti contrasti tra l’aria fredda presente in quota e l’aria fortemente umida dei bassi strati, con l’ausilio dell’umidità estratta dagli anomali caldi mari italiani, inneschi situazioni meteo estreme con multicelle temporalesche o persino supercelle.

É quanto è accaduto con Zorbas, una multicella temporalesca nata sul basso Tirreno che si è trasformata in Supercella sullo Ionio, acquisendo forza grazie all’umidità risucchiata dal mare.

Un forte flusso caldo dal Nord Africa ha poi fatto evolvere la Supercella in un vero e proprio sistema Ciclonico di tipo Tropicale.

Questo sistema Ciclonico si è quindi trasformato in Tempesta Tropicale facendo temere di potersi poi trasformare in un vero e proprio Uragano di categoria 1 o 2.

Per fortuna ciò non è accaduto, o almeno in parte

Il “medicane” (MEDIterranean HurryCANE) anziché puntare verso Creta e Cipro, ha impattato contro la Grecia, riversando fiumi di pioggia con venti tempestosi ma per fortuna qua ha progressivamente perso di forza.

La mancata migrazione verso Cipro ha evitato che il medicane potesse acquisire ulteriore forza grazie a temperature dei locali mari, di molto al di sopra del normale.

Ora ci risiamo. Altro forte maltempo al Sud

Il nostro Sud Italia è nuovamente bersagliato da piogge torrenziali che nelle ultime ore hanno bersagliato soprattutto la Sicilia Orientale e la Calabria ma che ora interessano anche il resto del Sud Italia.

Dalla Calabria (oggi fatta eccezione per il Reggino dov’è tornato il sole) al Molise e Campania è tutto un unico sistema temporalesco multicella, fonte di forti piogge e nubifragi.

Il Fronte Perturbato ricopre poi il Tirreno ed impatta sulla Sardegna con ulteriori importanti piogge.

Se i dati meteo che giungono da alcune Stazioni Meteo Amatoriali locali sono corretti, siamo di fronte a situazioni Meteo al limite dell’alluvione.

La Stazione Meteo di Bitritto (Bari) dalla mezzanotte segnala 293 mm di pioggia caduta.
247 ne segna la Stazione Meteo di Catania, dove stamattina è tornato però il sole.
162 sono poi segnalati dalla Stazione Meteo di Savelli nel Crotonese.

Sono poi decine e decine le Stazioni Meteo che segnalano più di 50 mm di pioggia caduta tra Puglia, Calabria cosentina e Nuorese in Sardegna.

Ora però le piogge tendono a risalire la Penisola portandosi progressivamente verso Nord e lambendo dapprima il Lazio-Abruzzo poi anche il Centro Italia.

Tra Sabato e Domenica però il maltempo interesserà un po’ tutta Italia, grazie al fatto che, la Depressione Italica sarà agganciata da una Perturbazione Oceanica che riattiverà questa circolazione depressionaria provocando diffuso e generale maltempo.

L’Anticiclone al Nord ha le ore contate. Da domani si avvicina il maltempo!

5 OTTOBRE, PREVISIONI FINO AL 12 OTTOBRE E SGUARDO ANCHE OLTRE 

Venerdì 5 Ottobre
Oggi ancora sole e caldo relativo al Nord ma con nubi in aumento fin sulla Pianura Padana meridionale. FORTE MALTEMPO AL SUD E SARDEGNA

Il tempo di oggi rimane fortemente perturbato sul nostro Sud Italia dove permane l’allerta meteo arancione, da parte di Protezione Civile, per alcune zone della Puglia, allerta giallo per Calabria, Campania e Sardegna.

Oggi al mattino ancora forti piogge sulla Calabria, ad eccezione del Reggino.

Dalla provincia di Vibo Valentia verso Nord sono previste ulteriori abbondanti piogge o nubifragi, anche a carattere fortemente temporalesco.

Il maltempo interessa al mattino l’intero Sud fin sul Molise e Campania. Nuvoloso su Abruzzo e Lazio.

Maltempo, a tratti anche forte, soprattutto sui versanti Orientali, anche in Sardegna

In Sicilia variabile ma con anche ampie schiarite, ma da Sud, sistemi nuvolosi temporaleschi tendono a risalire la Sicilia Centro-Orientale.

Entro fine mattinata aumentano le nubi anche su Marche, Umbria, Toscana poi dal pomeriggio fin sull’Appennino Settentrionale ed entro sera anche sulla Pianura Padana a Sud del Po. Entro notte nuvoloso su tutta Italia ed allentamento del maltempo all’estremo Sud.

Tra pomeriggio e sera la Depressione si sposta verso Nord, cessa del tutto il maltempo sulla Sicilia e sulla Sardegna meridionale, forse anche su gran parte della Calabria e sul Salento.

Il maltempo si sposta verso Nord interessando anche il Lazio, qua con anche forti temporali sulle zone costiere fin sulla Maremma.

Leggere piogge giungono al Nord, essenzialmente però a Sud del Po.

Il maltempo insiste con la maggior intensità sulla Sardegna Settentrionale, Gargano, Tavoliere delle Puglie e zone interne di Basilicata e Campania.

Piogge giungono sul Triveneto entro la notte mentre sul Centro Italia i cieli risultano per lo più nuvolosi-variabili ma senza precipitazioni.

Sabato 6 Ottobre
Nuvoloso al Nord con maltempo al Nord Est. Forte maltempo al Centro. Migliora al Sud

Il tempo di oggi vede un progressivo spostamento verso Nord della Depressione italica.

Il maltempo abbandona finalmente il Sud dove arrivano ampie schiarite, soprattutto in Sicilia, Campania meridionale, Basilicata, Puglia e Molise con ultimi locali temporali sulla Calabria ionica.

Migliora anche sulla Sardegna meridionale ma rovesci e temporali permangono al Nord.

Peggiora su tutto il Centro Italia con rovesci e temporali che al mattino interessano principalmente il Lazio costiero e la Maremma ma che presto si estenderanno all’intero settore.

Entro il pomeriggio piogge e temporali, localmente anche intensi giungeranno su tutto il Centro Italia con focus del maltempo previsto nel basso Lazio, Maremma-Amiata ed a cavallo tra Romagna-Marche e Toscana Orientale.

Le piogge proseguono sin dal mattino anche sul Triveneto, anche se di intensità non elevata

Peggiora al Nord con schiarite soltanto sulle Alpi Occidentali, essenzialmente in Val d’Aosta e Liguria di Ponente, altrove molte nubi con piogge che arrivano anche sulla Lombardia settentrionale entro fine serata.

In nottata ancora forte maltempo a cavallo tra alta Campania e basso Lazio, soprattutto attorno all’Agro Pontino e Golfo di Gaeta fin sul Golfo di Napoli.

Ancora forte maltempo con forti temporali su tutta la fascia litoranea da Napoli a Grosseto. Alcuni temporali anche nelle relative aree interne ma con minor maltempo sui litoranei adriatici.

Persiste un leggero maltempo al Nord Est con apice dei rovesci sempre in Romagna.

Nubi al Nord Ovest ma, attenzione perché il tempo peggiora fortemente in Savoia con prime leggere piogge in arrivo nottetempo sulle Alpi Occidentali.

Temperature generalmente stazionarie con valori prossimi ai 23/25°C a Bari, Napoli, Palermo, Cagliari, Pescara, Firenze. Non oltre i 18/21 nella gran parte dei rimanenti capoluoghi del Centro e Nord Italia.

Domenica 7 Ottobre
Nuova ondata di maltempo in arrivo. Peggiora al Nord Ovest, sole all’estremo Sud. Ancora maltempo al Centro Italia

Il tempo di oggi va verso un progressivo e duraturo peggioramento ma con generale miglioramento al Sud dove arrivano venti caldi da Sud.

Al mattino i cieli risultano nuvolosi ovunque, tranne che in Sardegna, Salento, Calabria e Sicilia dove splende un tiepido sole.

Prosegue senza sosta il maltempo al Centro Italia. Stavolta però il maltempo si sposta dai litorali tirrenici a quelli adriatici.

Forte maltempo e temporali ancora tra Campania e Lazio ma il maltempo arriva anche su Abruzzo, Umbria e Marche, ma insiste anche sulla Toscana interna.

Ultime piogge su Puglia e Basilicata ma qua tende a migliorare progressivamente.

Entro il pomeriggio peggiora al Nord Ovest con piogge che giungono tra Piemonte, Liguria di Ponente ed alta Lombardia.

Variabile con piogge sparse e non ovunque al Nord Est, qua anche con locali schiarite.

Torna la neve sulle Alpi ma per ora a quote prossime ai 2500 mt

Entro sera peggiora sul Piemonte centro-occidentale. Dovrebbero essere le vallate del Torinese le più interessate da forti piogge.

Entro la nottata prosegue il maltempo sul Piemonte centrale ma probabilmente il maltempo non riuscirà ancora a sfondare verso Est limitandosi alle sole zone alpine del Torinese-Cuneese e su Langhe e Monferrato occidentali.

Il maltempo al Sud prosegue soltanto sulla Campania, Molise e Gargano-Volture. Altrove ampie schiarite tra nubi di passaggio tranne su Sardegna, Sicilia e Calabria.

Nottetempo rovesci temporaleschi giungono sulla Sardegna occidentale.

Lunedì 8 Ottobre
Nuvolosità variabile con locali temporali ma anche ampie zone di sereno. Leggero guasto al Sud

Il tempo di oggi sarà caratterizzato da un lieve generale miglioramento al Centro-Nord ma da un leggero peggioramento al Sud.

Al mattino ancora piogge sul Torinese e Cuneese. Qualche pioggia anche sulla Campania e Puglia.

Variabile tra sole e nubi altrove con ampi rasserenamenti tra Toscana e Lazio oltre che in Sicilia.

Entro il pomeriggio leggero peggioramento lungo la dorsale appenninica meridionale, poi anche in Campania, Basilicata, Puglia e Calabria settentrionale.

Fulcro del nuovo maltempo lungo lo Ionio ed in particolar modo sul Golfo di Taranto.

Peggiora anche sulla Sardegna settentrionale. Qualche doccia qua e là nelle zone interne del Triveneto ma con sole-variabile al piano.

Entro la sera-notte peggiora lungo il basso Adriatico soprattutto tra Molise e Gargano e ancora maltempo sul Golfo di Taranto e Ionio Cosentino-Crotonese.

Ultime piogge tra Torinese e Cuneese ma in attenuazione ovunque. Migliora su tutta la fascia interna della penisola con ultime piogge solo lungo il basso Adriatico e Ionio.

Martedì 9 Ottobre
Peggiora al Nord Ovest, ancora maltempo al Sud ma poi migliora

Il tempo rimane blandamente Perturbato su molte zone d’Italia.

Al mattino permangono piogge tra Abruzzo-Molise-Puglia e Crotonese. Deboli piogge sul Piemonte occidentale. Altrove variabile o anche ben soleggiato

Al pomeriggio peggiora al Nord Ovest,soprattutto a Sud del Po poi anche lungo le Alpi e pedemontane.

Leggero peggioramento anche in Lombardia, Emilia, Trentino e Liguria.

Tornano le piogge e temporali al Sud tra Umbria-Lazio, Toscana appenninica e Lazio con più diffuso maltempo più a Sud fin sulla Calabria e Catanese.

Peggiora leggermente anche sulla Sardegna occidentale.

Entro sera peggiora ulteriormente sul Piemonte con estensione del maltempo fin sul Canton Ticino e nuove nevicate in arrivo sulle Alpi oltre i 2500 mt.

Migliora altrove con forti temporali però in formazione tra Sardegna Meridionale e Canale di Sicilia ma senza lambire quest’ultima.

Ancora temporali sullo Ionio fin sulle coste.

Mercoledì 10 Ottobre
FORTE maltempo in arrivo al Nord Ovest e localmente in Sardegna. Variabile al Centro, migliora al Sud

Oggi avremo un progressivo rapido guasto del tempo sul Nord Ovest italiano.

Sin dal mattino piogge e rovesci intensificheranno fino a raggiungere intensità elevate nel corso del pomeriggio e sera.

Nubifragi saranno possibili dalle coste della Provenza alla Liguria di Ponente poi in estensione alle Alpi Marittime-Liguri e più a Nord tra Biellese-Valsesia-Vco ma con generale maltempo su tutto il Nord Ovest fin sulla Lombardia occidentale ed Emilia.

Tornerà a nevicare sulle Alpi, abbondantemente tra le Liguri/Marittime e Cozie, oltre che sulle Pennine. Quota neve iniziale a 2500 mt ma in calo fin verso i 2300/2200 mt entro sera-notte ad Ovest, oltre i 2500 in Lombardia e basso Piemonte.

Forti rovesci e possibili nubifragi nottetempo dalla Liguria al Piemonte con massima intensità e persistenza dei fenomeni previsti per ora sulla Liguria centrale e lungo le pedemontane tutte del Piemonte fino al Lago Maggiore.

Anche in Sardegna vi saranno locali forti temporali ma per lo più lungo le zone costiere.

Forti venti di Scirocco soffieranno tra Canale di Sicilia e Sardegna con aumenti termici sulle due isole e temperature massime fino a 25°C, anche a Roma e Napoli sotto lo Scirocco.

Nel corso del pomeriggio possibili piogge-rovesci nelle zone interne di Toscana, Umbria, Marche, Abruzzo, Molise, Campania e probabilmente anche Puglia, Basilicata e Calabria ma qua il tempo tende a migliorare rapidamente grazie ai venti caldi di Scirocco.

Giovedì 11 Ottobre
Probabile formazione di una nuova Goccia fredda che crea un Vortice Depressionario sul Tirreno. Forte maltempo in arrivo tra Nord e Centro Italia

Il tempo di oggi vede un progressivo rapido peggioramento dal Nord verso il Centro Italia e Sardegna.

Al mattino piogge diffuse al Nord ad eccezione del Friuli e Carnia.

Le piogge giungono in mattinata fin sull’Umbria e Lazio con rovesci anche in Sardegna.

Entro il pomeriggio forti piogge e nubifragi giungono sull’Emilia Romagna, permangono sull’alto Piemonte ed arrivano lungo le coste della Toscana con estensione a tutta la Maremma anche laziale.

Peggiora progressivamente sul Nord Italia con brevi schiarite sulla Liguria di Ponente e Cuneese ma con diffuse piogge e rovesci altrove.

Peggiora anche al Centro fin sull’alta Campania. Rovesci e temporali locali in Sardegna.

Tra la sera e la notte la Perturbazione si sposta verso Est interessando con forti piogge il Trineveto tutto, la Romagna, Marche, Centro Italia con forti piogge o nubifragi tra Amiata-Maremma e Lazio.

Possibile fulcro del maltempo fino a Roma lungo la fascia pianeggiante dell’intero Lazio e possibile apice del maltempo attorno al Circeo.

In nottata migliora al Nord Ovest occidentale, sulla Toscana e Sardegna.

Sole e nuvole variabili invece in giornata tra Puglia-Basilicata-Calabria e sole in Sicilia.


5 Ottobre 2018 – EVOLUZIONE A SEGUIRE

La Goccia fredda responsabile dell’ultimo maltempo dovrebbe, come tutte le Gocce fredde precedenti, migrare rapidamente verso Sud isolandosi sul Tirreno tra Sardegna e Sicilia.

Un forte Anticiclone caldo potrebbe rafforzarsi tra la Spagna, la Gran Bretagna-Mare del Nord e Danimarca riportando un cenno d’estate su queste regioni.

Ciò consentirebbe a correnti più fresche ed instabili di giungere da Nord Est o Est ad alimentare la Goccia fredda Mediterranea con condizioni temporalesche che potrebbero rinnovarsi per gran parte d’Italia.

Attorno al 14 di Ottobre l’Anticiclone a matrice Africana potrebbe migrare rapidamente verso la Scandinavia e Russia lasciando spazio sull’Europa Sud Occidentale al Vortice Polare che potrebbe spingere una Saccatura Artica fin quasi sulle Azzorre.

Se ciò accadrà avremo un rapido nuovo peggioramento del tempo sulla Sardegna, Tirreno tutto e Nord Ovest italiano.

La Pressione ed i Geopotenziali dovrebbero risultare bassi ovunque sull’Italia e ciò consentirebbe la formazione continua di sistemi temporaleschi almeno fino al 20 di Ottobre.

CALDO FUORI STAGIONE E PIOGGE FREQUENTI O INTENSE

Lo confermano anche le prime proiezioni stagionali dei grandi centri di calcolo internazionali.

Ottobre, come Novembre potrebbero proseguire con una lunga serie di Gocce Fredde con richiami caldi Sciroccali a mantenere le temperature più alte rispetto alla media.

Frequenti piogge o anche forte maltempo con neve relegata a quote quasi mai sotto i 2000 mt, salvo durante il transito di qualche temporanea Goccia Fredda.

Dicembre poi potrebbe vedere una maggior influenza da parte dell’Anticiclone Europeo intervallata dal passaggio di qualche Perturbazione Oceanica, con temperature ancora superiori alla norma ma meno calde rispetto ad Ottobre e Novembre.

Piogge meno frequenti rispetto ai due mesi precedenti per maggior permanenza di Anticicloni.

Forse tra Gennaio e Febbraio un rapido ed intenso raffreddamento ma per ora si tratta solo di ipotesi da confermare.


29 settembre 2018 – scritto e pubblicato da Angelo Giovinazzo@Metomag
info@meteomag.it 

SEGUI IN DIRETTA CHE TEMPO FA SULL’ITALIA CON IL NOWCASTING:

Osserva le piogge in diretta con la nuova pagina RADAR METEOROLOGICI
Segui la distribuzione delle nuvole sull’Italia ed Europa con la pagina SATELLITI METEO/IMMAGINI SATELLITARI

Guarda che tempo fa sulle Alpi grazie alla pagina Meteo Monte Rosa con immagini webcam live, temperature e statistiche.



Precedenti aggiornamenti meteo:

29 Settembre, Previsioni meteo fino al 5 Ottobre

21 Settembre, Previsioni meteo fino al 27 Settembre

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: